Bari > 9 gennaio 2017

Incontri e impegni – gennaio 2017

INCONTRI

- lunedì 9 ore 19.00: Messa missionaria. A seguire: cena autogestita, in cui festeggeremo il compleanno di padre Giuseppe De Feo.

- domenica 15: Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato c/o la Parrocchia Redentore a Bari sul tema “Migranti minorenni: vulnerabili e senza voce”.

Programma:

● ore 11.30: Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo della nostra Arcidiocesi Bari-Bitonto Mons. Cacucci e animata dalle comunità di migranti della nostra città

● ore 13.30: Pranzo multietnico

● ore 14.30: Festa

● ore 16.00: Testimonianze a cura delle comunità per minori stranieri non accompagnati

Per chi avesse bisogno di un passaggio in auto, partenza dalla Casa Comboniana alle ore 11.00.

- sabato 28 ore 16.30: Incontro di gruppo sul tema “La formazione della comunità cristiana (Ad Gentes 15-18)”. A seguire: cena autogestita.

Bari > 9 gennaio 2017

Incontro 17 dicembre 2016

“Quantunque la nascita sia più gioconda della morte, nulladimeno restai più commosso che sul Calvario, nel pensare alla degnazione di un Dio che si umiliò fino a nascere in quella stalla”.

(San Daniele Comboni)

 

Preghiera

Lettore: Finora ci hanno detto: l’essenziale è essere primo ovunque. Bisogna mettersi tra i forti, quelli che comandano. Bisogna usare la forza per imporsi e lasciare un’impronta nel proprio ambiente.

Tutti: Con il Natale qualcosa di diverso comincia: Dio nasce tra gli odori di una stalla. Non ha altra potenza che la sua tenerezza. Non ha altro desiderio che farsi piccolo e servire.

Lettore: Finora ci hanno detto: l’essenziale è possedere, aumentare il benessere, moltiplicare gli oggetti per colmare un vuoto. Bisogna comperare, ammassare e piazzare bene il proprio denaro, perché non si sa mai… i tempi sono incerti.

Tutti: Con il Natale qualcosa di diverso comincia: Dio nasce nella nudità, e ci dice che la sola ricchezza è il cuore dell’uomo, il suo mondo interiore, i suoi sogni.

Bologna > 20 dicembre 2016

Incontro 17 dicembre 2016

È stato un incontro di preparazione al Natale, per stupirci insieme dinanzi a un bambino che nasce, stupirci dinanzi a un Dio che per amore si fa bambino per noi.
L’esperienza che abbiamo voluto vivere come gruppo è stata quella di celebrare un tempo di Natale che abbia il sapore di questa meravigliosa attesa.
Attesa che tende all’Attenzione.
Attenzione che porta all’Amore.
Amore che porta a Dio.
Ci siamo messi in ascolto della Parola del Vangelo di Luca (Lc 2,8-20) per imparare ad annunciare a tutte le persone, che incontriamo sul nostro cammino, la gioia di questa nascita.