Verbale incontro via Skype coordinamento LMC – 23 settembre 2019

Presenti: Antonio Fazio (LMC Bologna), Barbara Romano, (LMC Milano ad interim – referente LMC Italia per Commissione europea), Carlo Fiori (LMC Venegono – segreteria Coordinamento), Donatella De Giorgi (LMC Lecce – segreteria Coordinamento – referente LMC per la Commissione scuole), padre Eliseo Tacchella (referente dei Missionari Comboniani per LMC Italia), Fabio Scala (LMC Verona), Fabrizio Bortolami (LMC Padova), Fabrizio Sforza (LMC Bari – Équipe GIM), Josè Speggiorin (LMC Padova), Maria Teresa Fiocco (LMC Lecce), Tony Scardamaglia (LMC Palermo – referente LMC per il Tavolo del Laicato).

Assenti: Angelo Piraneo (LMC Agrigento), Barbara Mason (LMC Venegono), Francesca Dinapoli (LMC Bari), Micaela Hilares (LMC Bologna), Marco Piccione (LMC Venegono – rappresentante partenti – membro Comitato Centrale – referente LMC per la Commissione GPIC), Carla Sgarrella (LMC Firenze).

Con tutte le difficoltà di collegamento alle 21.40 è iniziato l’incontro del Coordinamento (valuteremo altre modalità di collegamento) per discutere del seguente ordine del giorno:

1. Veglia per Sinodo Amazzonia
2. Volantino LMC nazionale
3. Assemblea nazionale
4. Lavori Tavolo del Laicato
5. Formazione comune LMC
6. Data per incontro concreto
7. Nuovo logo LMC
8. Questione economica
9. Varie:
- nomi LMC per mailing list: li abbiamo inviati tutti?
- ogni gruppo dovrebbe inviare la propria storia (entro settembre)
- notizie dalla strenna di Natale?

 

1. Veglia per Sinodo Amazzonia

Sabato 5 ottobre alle ore 19.30 nella chiesa di Santa Maria in Traspontina a Roma si terrà una veglia di preghiera, preparata dall’Équipe nazionale GIM, in preparazione al Sinodo per l’Amazzonia, voluto da papa Francesco in Vaticano dal 6 al 27 ottobre.
La Commissione GPIC ha proposto che ogni gruppo LMC possa organizzare una veglia attivandosi sulla propria casa comboniana di riferimento. Nei prossimi giorni sarà inoltrato lo schema della veglia che si potrà utilizzare, e poi spazio allo Spirito e alla creatività per personalizzarla, coinvolgere altri gruppi o realtà con cui già collaboriamo…).
Alla veglia prenderanno parte giovani che fanno il percorso GIM provenienti da diverse città; da Bari, Francesca Pepe – ex gimmina che ha partecipato all’Assemblea LMC di Cavallino – li accompagnerà.
Hanno accolto la proposta della veglia il gruppo di Venegono Superiore e il gruppo di Bologna che la farà il 12 ottobre, giorno della festa del creato, in una parrocchia. Da Verona stanno ancora valutando, visto anche il loro impegno nel movimento Fridays for Future nel percorso con le scuole.
Durante la discussione emerge che alcuni gruppi saranno impegnati il 29 settembre per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato (Bari in collaborazione con la Migrantes diocesana e Lecce con una celebrazione ecumenica).

 

2. Volantino LMC nazionale

Durante l’incontro via Skype dello scorso 4 luglio Fabio aveva suggerito di chiedere la disponibilità a Daniele Tirendi – grafico del gruppo di Verona –, per dare una veste grafica più professionale al testo preparato da Maria Grazia Pizzi. Barbara Romano si era offerta di revisionare il tutto in un unico testo, integrandolo con le Commissioni LMC per dare una chiara idea di “Cosa facciamo” dopo il “Chi siamo”.
Si decide di sostituire le Commissioni con le principali aree di lavoro LMC (Animazione missionaria, GPIC, Immigrazione). Barbara propone che il volantino riporti i loghi dell’intera Famiglia comboniana e del GIM, per far emergere chiaramente il senso della rete alla base del lavoro LMC. Compatibilmente con le disponibilità dei responsabili, il volantino potrà riportare anche i loghi della stampa comboniana a testimonianza del nostro impegno nell’animazione missionaria. Se possibile, infine, Barbara suggerisce anche di inserire il nuovo logo LMC, ancora in fase di elaborazione. Si conclude con l’idea che Barbara invierà la bozza della brochure, così da confrontarci una volta che l’elaborato sarà più dettagliato e completo.

 

5. Formazione comune LMC

Sarebbe utile costituire un piccolo gruppo che valuti quanto emerso e faccia delle proposte al Coordinamento, così da poter poi fare una proposta concreta.
Si offrono padre Eliseo, Tony, Virginia Gachomba (LMC Padova).

 

6. Data per incontro concreto

Ogni gruppo dia la propria disponibilità a partire da dicembre perché prima crediamo che non sia semplice fare un incontro, visti gli impegni del mese missionario ed altro.
Iniziamo a confrontarci rispetto alla ricerca di una data nel trimestre gennaio-marzo 2020: sembra che per vari impegni di gruppo o nazionali (Assemblea della missione della provincia italiana a Pesaro verso la fine di gennaio, un possibile incontro a metà febbraio con l’Équipe GIM nazionale…) non emerga al momento una data unica.
Sottolineando, però, l’importanza di incontrarci (a seguito anche di quanto evidenziato dall’Assemblea di Cavallino), verrà proposto un Doodle con tutti i weekend da gennaio a marzo e si sceglierà quello con maggiori adesioni. Bologna conferma la possibilità ad accoglierci: sul Doodle, comunque, metteremo anche l’opzione della scelta di altri luoghi per l’incontro.

 

8. Questione economica

Nell’Assemblea di Cavallino abbiamo avuto un momento di confronto come Coordinamento in cui è emerso che i gruppi daranno un contributo al Coordinamento che poi sarà utilizzato per creare una cassa comune e che da questa saranno presi i diversi contributi. Sarebbe opportuno creare anche in questo caso una piccola équipe di 3 persone che possa valutare una proposta operativa concreta che preveda dove versare le quote (attualmente la normativa del Terzo settore è abbastanza rigida) e come destinare quanto raccolto.
L’équipe dovrebbe valutare anche le proposte di autofinanziamento come progetti, fundraising… (a tale proposito, lo scorso 26 agosto Barbara Romano ha inviato alcuni esempi di bandi).
Il Coordinamento conferma la proposta di costituire un fondo comune, attraverso la raccolta dei contributi che ogni gruppo, secondo le proprie possibilità, darà. Tale fondo sarà poi utilizzato per diversi scopi: per far fronte a bisogni e necessità dei LMC in Italia, per sostenere progetti dei LMC nel mondo e per partecipare alle spese del Comitato Centrale.
Per valutare concretamente come sia possibile realizzare questo fondo, in osservanza delle normative vigenti in Italia, e per valutare che tipo di progettualità sostenere si decide di fare una piccola commissione.
Danno la loro disponibilità: Josè e Donatella.

 

Alle ore 22.40 si decide di interrompere il collegamento, molto disturbato, e di rimandare i punti non discussi ad una prossima data.

 

La segreteria,
Donatella De Giorgi e Carlo Fiori

Lascia un commento

Thanks to girl games and pafog. | Powered by WordPress | Designed by: Microsoft Project Server | Thanks to Business Email, SharePoint Hosting and Virtual Desktop
EmailEmail
PrintPrint