Incontro 9 ottobre 2016

Chiamati a una vita nuova (Mt 5-7)

 

Canto iniziale: Te al centro del mio cuore

Preparare l’ambiente: (sedie, tovaglie, occorrente per simbologie…)

Parola di benvenuto

 

Invito alla preghiera: può qualcuno (o più di uno) chiedere al Signore Gesù di venire in mezzo a noi e di accompagnarci? (Si possono usare anche strofe di salmi, specialmente del salmo 94)

 

Introduzione al 1° discorso nella Comunità di Matteo:

* Non sono venuto ad abolire ma a dare compimento: le beatitudini; sale e luce; la giustizia in modo nuovo: è stato detto… ma io vi dico (c. 5°)

* Agite nel segreto. Il Padre vede: preghiera, elemosina, digiuno, misericordia; non affannatevi; non il possesso ma la fraternità. (c. 6°)

* I veri discepoli: la pagliuzza e la trave, le perle ai porci, il pesce e la serpe, la porta stretta, l’albero e i frutti, la roccia e la sabbia: (c. 7°)

perché la Comunità di Matteo ha posto questo discorso all’inizio? (interventi)

 

Segno:

* accendiamo 12 candele + una: Cristo Luce del mondo; (Io sono la luce… voi siete la luce del mondo); il tutto posto sopra il cippo.

* mettiamo un vasetto di sale: Comunità Sale e Luce (uno che legge Mt 5,13-16)

 

Preghiamo per ottenere la capacità di penetrare dentro la Parola:

Insieme: Nessuno può entrare nel Regno di Dio se non nasce da acqua e Spirito. Dalla carne nasce carne, dallo Spirito nasce Spirito. Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere in modo nuovo. Il vento soffia dove vuole: uno lo sente, ma non può dire da dove viene né dove va. Lo stesso accade con chiunque è nato dallo Spirito (Gv 3,5-8).

Solista: preghiera di Giacomo di Sarug (cristiano, vescovo turco nel V secolo)

Apri a noi la tua porta, Signore, da te come dal giorno io sarò illuminato.

Alla luce canterò la tua gloria.

Al mattino mi risveglio per lodare la tua divinità

e mi affretto per impregnarmi della tua Parola.

Con il giorno la tua luce brilli sui nostri pensieri,

e le tenebre dell’errore siano cacciate dalle nostre anime.

Tu che rischiari ogni creatura, rischiara anche i nostri cuori

perché diano lode lungo tutto il fluire dei giorni.

 

Canto di meditazione e preparatorio all’ascolto: Vieni e seguimi

 

Mt 5-7: lettura personale (si lasciano 10 minuti) ognuno legge per conto proprio un brano, e poi lo presenta commentando una frase o qualche breve brano che ritiene utile per sé e per il gruppo.

Dopo questo momento di condivisione, preghiamo: “Grazie, Signore, per la tua Parola”. (invocazioni o intercessioni spontanee)

 

Padre Nostro

 

Canto finale: Giovane donna

 

Per la prassi: possiamo tentare in questo mese che ci separa dal 2° incontro, di proporre questa Parola nel nostro ambiente (palazzo, quartiere, parrocchia, vicini di casa…). Come? In che tempi (settimanale, quindicinale)?

 

Pomeriggio: Messa – Solennità di San Daniele Comboni

Lascia un commento

EmailEmail
PrintPrint